domenica 1 novembre 2015

Morte, Arnaud Desjsardins


 

Non c'è spiritualità degna di questo nome, se la morte non è pienamente accettata, tanto pienamente e gioiosamente accettata quanto l'idea di partire in vacanza l'estate prossima. Ma questa partenza è ben più importante e va preparata molto più seriamente di un viaggio in vacanza.
Se per tutta la vostra vita avete imparato ad essere uno, pienamente "uno con" i malesseri, le sofferenze, i disturbi, tutti gli stati di coscienza anche quelli più sconvolgenti, sarete pienamente "uno con" i fenomeni che precedono o che accompagnano il momento stesso in cui avviene l'ultima espirazione e in cui viene normalmente constatato il decesso.
 
Arnaud Desjardin

Nessun commento:

Posta un commento